Archive

Archive for July, 2011

vSphere 5 è arrivato!

13 Jul 2011 1 comment

Ebbene si, oggi è stato il gran giorno dell’evento online di lancio di vSphere 5!

Anche se un po’ a fatica (da dove sono ora la connessione è un po’ “ballerina”) sono riuscito a seguire l’evento: onore a VMware per l’evento e per la quantita’ enorme di materiale gia’ disponibile.

Quindi… cosa c’e’ di nuovo con vSphere 5? Beh, una serie di novita’ molto interessanti e un nuovo modello di licensing. Quest’ultimo ha suscitato numerose perplessita’ non tanto sulla comodita’/semplicita’/utilita’ di questo nu0vo modello di licensing, quanto sui costi che emergono facendo i conti.

Mi tolgo subito dall’impiccio del licensing che tanto ha scaldato twitter oggi.

Il nuovo modello di licensing si basa non piu’ su core per processore o su ram fisica per host, ma è per processore con un pooled entitlement di vRam: tradotto in parole povere, ogni licenza da diritto a un processore piu’ un certo quantitativo di vRam (ossia di ram configurabile sulle virtual machine). Acquistando piu’ licenze, il quantitativo di vRam utilizzabile è raggruppato in un pool e la ram utilizzata dalle VM accese gestite dallo stesso vCenter viene sottratta dal totale e non da quella disponibile sul singolo host.

Non proprio banalissimo come schema di licensing: aspettatevi un nuovo post piu’ esaustivo in futuro.

Nell’evento è stato detto che questo modello fornisce “semplicità, flessibilità, equità e evoluzione”… Non ho ancora fatto per bene i miei “compiti a casa” con questo nuovo modello.Vi dico solo che anche io sono perplesso e ho la sensazione che di fatto i costi siano aumentati e anche di parecchio (a confronto con il 4), e che questo schema cosi’ come è ora potrebbe avere “effetti collaterali indesiderati”, ma aspetto a formulare un mio giudizio piu’ avanti.

Passo ora alle cose piu’ interessanti, ovvero alcune novita’ di vSphere 5.

  • Nuovo Virtual Hardware: con la nuova versione 8 del Virtual Hardware ora le VM possono avere fino a 32 vCPU e 1 TB di ram! Inoltre è stato aggiunto supporto alla grafica 3D in Aero, a USB 3.0, il virtual BIOS EFI e il supporto a OSX Server (solo su hardware Apple)
  • VMFS v5: il nuovo VMFS permette la creazione di datastore fino a 64 TB senza l’uso di extent
  • Nuovo HA: è stato riscritto il meccanismo di HA che ora non ha piu’ i nodi primari e secondari. Ora esiste un nodo master e gli altri sono tutti slave; inoltre ci sono due canali di heartbeat, uno su management network e un “datastore heartbeat”.
  • Storage DRS: ora è possibile usare il DRS anche per lo storage. Utilizzando dati relativi all’occupazione di spazio e alla latenza dell’I/O, lo Storage DRS puo’ spostare i dischi delle VM da un datastore a un altro per mantenere bilanciato l’utilizzo dello storage. Come il DRS, lo Storage DRS puo’ anche occuparsi del posizionamento iniziale della VM.
  • vSphere Auto Deploy: viene ora offerta una soluzione integrata di PXE boot che permette di avere host ESXi completamente stateless.
  • vCenter Server Appliance: è disponibile vCenter anche sotto forma di appliance basata su Linux!
  • VMware Virtual Storage Appliance: una nuova virtual appliance che permette di trasformare lo storage locale agli host in uno storage condiviso in alta affidabilita’.
Ovviamente questo elenco non e’ esaustivo. Nei prossimi giorni/mesi cerchero’ di approfondire i vari aspetti.
E ovviamente al prossimo VMUG autunnale vSphere 5 fara’ la parte del leone :)

12 luglio 2011 – Rising the bar, part V – evento online

Il 12 luglio dalle 9 a mezzogiorno Pacific time (equivalente alle 18 – 21 ora italiana) ci sara’ l’evento online “Raising the bar, part V”. Gia’ dal nome direi che si puo’ immaginare di cosa si parlera’ (il titolo tradotto letterlamente significa “alziamo il tiro, parte quinta”…) ma da quanto si legge nei vari tweet di lancio ci saranno anche altre sorprese. In ogni caso e’ un evento sicuramente interessante e da non perdere!

L’evento è costituito da tre parti:

  • una presentazione di Paul Maritz (CEO VMware) e Steve Herrod (CTO VMware)
  • tre track con sessioni di approfondimento
  • domande e risposte live con esperti di cloud e virtualizzazione

L’evento è gratuito: per iscriversi è sufficiente registrarsi qui
L’evento sara’ inoltre commentato live da 4 noti vExpert: Eric Siebert (@ericsiebertvSphere-land), David Davis (@davidmdavisVMware Videos), Bob Plankers (@plankersThe Lone Sysadmin), Bill Hill (@virtual_billVirtual Bill) e sara’ possibile seguirlo anche via twitter tramite hashtag #vmwarecloud.
Per maggiori informazioni la pagina ufficiale è: http://blogs.vmware.com/vmtn/2011/07/register-now-for-this-vmware-online-event-july-12-raising-the-bar-part-v.html

Categories: virtualization, vmware, vsphere Tags: , , ,

VMUG.IT Settembre 2011: Call for papers!

6 Jul 2011 1 comment

Dove:

In occasione del prossimo VMUG Italiano, previsto per settembre 2011 a Milano o Bologna, invitiamo tutti i partecipanti, simpatizzanti, esperti di VMware che vogliano contribuire, a rispondere a questa Call For Papers.
E’ invitato a partecipare chiunque abbia un’esperienza da illustrare relativa a VMware, e ritenga che il suo progetto possa essere interessante per altri utenti del VMUG.

Come:

Inviate i vostri abstract all’indirizzo email cfp2011@vmug.it, usando come oggetto della mail CFP.
Prevedete fin dall’inizio una presentazione che possa essere completata in 40-45 minuti massimi, corrispondenti agli slot che ogni presentazione avrà durante la giornata.

Quando:

La data ultima di invio degli abstract è il 31 luglio 2011.
In seguito a selezione dei migliori abstract da parte del board del VMUG, i selezionati dovranno inviare la presentazione ultimata entro il 31 Agosto 2011.
Il Board del VMUG, composto da ben 2 VCDX, 1 VCI, 4 vExpert e svariati VCP, vi garantisce fin d’ora il massimo supporto nella stesura di abstract e presentazioni.

Cosa:

Potete parlare di qualsiasi argomento relativo a VMware, progetti di virtualizzazione, sistemi di disaster recovery, view, software particolari, storage. Preferibilmente non legato specificatamente a un prodotto software o hardware (oltre ovviamente a VMware stesso…) e che sia più tecnico che commerciale.
Abbiamo già in programma almeno una sessione per presentare vSphere 5, che sarà sicuramente uscito al momento dell’evento, quindi se non avete sessioni interessanti in merito, non preoccupatevi.

Perchè:

Per accrescere la “cultura” sulla virtualizzazione, per confrontarsi con altri tecnici del settore, per ricevere critiche costruttive e per dare spunto coi propri progetti ad altri che si accingono a realizzarli.
Forse (dobbiamo ancora avere un ok definitivo) per ricevere un gadget da uno degli sponsor :-)
Attendiamo le vostre sottomissioni, non fate i timidi!

Wow, sono un vExpert! – Wow, I’m a vExpert!

3 Jul 2011 1 comment

For my english readers: skip to the end of post.

Sono enormemente felice di annunciare che sono stato riconosciuto VMware vExpert per il 2011! E’ la prima volta che sono vExpert e sono veramente onorato di far parte di quel gruppo di persone che stimo moltissimo e dalle quali continuo ad imparare qualcosa di nuovo ogni giorno. Un enorme grazie al comitato in VMware che mi ha scelto e a John Troyer per il lavoro che costantemente svolge per il programma vExpert e per la community VMware.

Grazie a tutti!

Giuseppe

English version:

I’m massively happy to announce that I’ve been recognized as a VMware vExpert for 2011! It’s my first time as a vExpert and I’m honored to be part of this group of people that I look up to professionally: I learn every day something new from them! Many thanks go out to the VMware selection committee and a special thanks to  John Troyer for all the hard work on vExpert programme and for the VMware Community.

Thanks!

Giuseppe

Categories: virtualization, vmware Tags: , ,